--------------------http://lecerveau.mcgill.ca/intermediaire.php http://www.lamassoneria.it/ --http://howtheworldreallyworks.info/

Sito dell'Associazione Italiana per lo Studio e Ricerca sui Comportamenti Violenti -CRCV- Italy. ---------- Violent Behavior and Prevention Research Center - VBRC -Au-- Lorenzi Alfredo, Neurobiol, Neurosc.Human Behavior Biosincr - Basil--Davis CA -- Karin Hofmann, Phd Aggressive Behavior--Au

Come previsto a Novembre 2013, Linea Gialla chiude per poco share.

L'avevamo detto e siamo stati sorpresi che La7 e chi comanda, abbia continuato a mandare
in onda quel Salvo Sottile, che dimostra essere sempre un conduttore poco seguito ovunque vada, anche se a Rete quattro era riuscito a stare sui livelli di share attesi.
Lo sbaglio è stato come detto anche da Dagospia, fare una ribollita su La7 di un programma che senza cambiamenti se non i minimi necessari per il cambio di rete, voleva continuare come se tutto fosse rimasto uguale. Invece, abbiamo visto che è proprio il prodotto Salvo Sottile a non essere gradito dal pubblico de La7, i suoi ospiti, compreso Feltri, sempre in gran spolvero, che nell'ultima puntata di Linea Gialla ha cercato di tenere su gli ascolti, senza riuscirci (anche il prodotto Feltri non è  adatto per La7).
In ogni caso, La7 dovrà prima o poi sganciarsi dal prodotto politico, che attualmente invade e pervade i suoi palinsesti, e non sarà con quel mezzo nanerottolo ora su rai3 e i suoi amici o con la ex cicciottela sarda, che si alzano gli ascolti.
Noi sappiamo come si dovrebbe fare un programma su La7 del genere, ma tanto è inutile, lasciamoli andare nelle praterie sconfinate. Basta tener presente che una volta Telemontecarlo era una specie di tele mamma, con le conduttrici femminile molto protettive e dolci, per passare rapidamente a una rete che punta decisamente sul pubblico dei trentenni, magari di tipo pseudo progressista, con la puzzetta sotto al naso, pienamente soddisfatti dalla ex ragazza manager degli anni ottanta della Milano da bere, Daria Bignardi e la sua corte di gay, lesbo, geni e geniette del cinema, dello spettacolo e i soliti nomi, quelli grossi, che ogni tanto fanno capolino. Un equivalente snob e con la puzzetta al femminile del furbo e scaltretto Fabio Fazio.
Bancari, postali, insegnanti e lavoratori del mondo sanitario pubblico, si riversano a godersi il loro Fazio e Bignardi, e chi li smuove più?
E pensare che dalla signora Gruber, proprio venerdì, lo psichiatra di sinistra, liberal e sempre in tv, aveva detto che non sopportava il sorrisetto di Norma Rangeri, appena si parla di Renzi, il tipico sorrisetto delle snob (lo dico io) di sinistra, che scrivono sui giornali di sinistra e tanto fanno fico per il pubblico della Gruber, con tre lauree, posto pubblico e puzzetta sotto al naso. Lo psichiatra è quello che diceva in pubblicità: - ho scritto 5 libri sull'amore...-  Ecco, ora siamo al completo.

Lo share basso è dovuto al fatto che gli ospiti presenti in studio erano di bassissima caratura, non avevano peso specifico, mi spiego?

Risultati di ricerca


  1. “Linea gialla”, ascolti flop: chiude il programma di Salvo Sottile

    Il Fatto Quotidiano-28/feb/2014Condividi
    È arrivata al capolinea l'avventura televisiva di Linea Gialla, il programma dedicato alla cronaca nera condotto da Salvo Sottile su La7. La rete ...

    1. Feltri a Sollecito: «Meredith te la volevi scopare?»

      Il Secolo XIX-27/feb/2014Condividi
      Genova - Chiusura col botto per “Linea Gialla”, il programma di Salvo Sottile sinora in onda il martedì sera La7, con Vittorio Feltri che nel ..

Archivio blog